12 giugno: Runditt, turtei e turte ad San Per a Malesco

Il 12 giugno 2016,  si terrà la 1^ edizione della sagra dal titolo “Runditt, turtei e turte ad San Per”, con lo scopo di valorizzare alcuni prodotti della tradizione.

Un’iniziativa voluta fortemente da un gruppo informale denominato Idee per Malesco,  nato nella primavera del 2014, e composto da cittadini, rappresentanti di associazioni come la Proloco e la Biblioteca, da alcuni esercenti e da enti tra cui il Comune e l’Ecomuseo della pietra ollare e degli Scalpellini di Malesco.

L’intento è quello di coniugare  lo street food  con la valorizzazione dei prodotti  d’eccellenza, dedicando  una giornata alle prelibatezze locali. Protagonisti  saranno non soltanto i runditt ma altre due pietanze tradizionali. I turtei (una sorta di frittella)  che,  cucinati  un tempo dalle massaie, oggi vengono raramente riproposti  fuori ma anche dentro le mura domestiche. La turte ad San Per, la torta di San Pietro,  dedicata ad uno dei Santi patroni del paese che è  riconducibile alla tradizionale torta panelatte.

L’iniziativa si inserisce in un percorso di tutela e valorizzazione dei beni immateriali di cui l’Ecomuseo di Malesco si fa portavoce. Nel 2013 l’Ecomuseo ha aderito al progetto E.CH.I. Etnografie italo-svizzere per la valorizzazione del patrimonio immateriale – P.O. di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013, progetto promosso dalla Regione Lombardia (ente capofila) con Regione Piemonte, Regione autonoma Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Cantone Vallese, Cantone Ticino e Cantone Grigioni (www. http://www.echi-interreg.eu). Nell’ambito di tale progetto sono state presentate alcune eccellenze e beni tradizionali  legati a Malesco come i runditt, la matuzinaa, il Carnevale storico, e segnalati alcuni fondamentali elementi del patrimonio immateriale vigezzino.  Grazie all’aiuto di ricercatori,  sono state redatte delle schede per ciascun bene, consultabili nell’Inventario del Patrimonio Immateriale delle Regioni Alpine online all’indirizzo web http://www.intangiblesearch.eu

La sagra  contribuirà a tutelare un sapere tradizionale  con la  speranza che diventi  il punto di partenza di una serie di azioni,  volte alla valorizzazione dei  prodotti e del territorio.

Per il 12 giugno si prevedono degustazioni, corsi, incontri  che si svolgeranno  nelle piazzette del centro storico del paese e presso il Museo del parco.

Per informazioni:
Ecomuseo Ed Leuzerie e di Scherpelit
0324/92444
info@leuzerie.it

Annunci