Malesco, 11 – 12 marzo: due giorni dedicati a un corso di cesteria

Nei giorni 11 e 12 marzo, a Malesco, si svolgerà un corso intensivo di cesteria organizzato dall’Ecomuseo ed Leuzerie e di Scherpelit in collaborazione con l’Acquamondo di Cossogno. L’iniziativa si rivolge a tutti coloro che sono interessati ad imparare le tecniche di costruzione dei tradizionali cesti in legno di salice, nocciolo e castagno. Il programma del corso prevede il riconoscimento e la raccolta delle essenze legnose necessarie per il lavoro di intreccio, la realizzazione delle lencistre, tecniche d’intreccio e la creazione di un cesto tradizionale con base di legno.

Durante la prima giornata si impareranno a riconoscere le essenze legnose utili all’intreccio ovvero rami di castagno, nocciolo e salice. In una sala dell’ospedale Trabucchi, si imparerà a lavorare nocciolo e salice con semplici strumenti, coltello e “spaccarӧ”, fino a realizzare le “lencistre”, sottili strisce di legno, elemento base per l’intreccio. Il secondo giorno, utilizzando salice scortecciato, si assemblerà il cesto utilizzando diversi tipi di intreccio, semplice o doppio, che verrà poi personalizzato dal corsista attraverso l’alternanza di materiali e intrecci e infine rifinito con il manico.

I corsi si svolgeranno dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Il costo per l’intero corso è di € 100,00 e comprende il materiale e l’attrezzatura necessaria alla realizzazione di un cesto. Ci sarà la possibilità di pranzare in un ristorante convenzionato al costo di 10 euro.

Data la disponibilità limitata dei posti, è necessario iscrivervi chiamando lo 0323 468506 oppure scrivendo a info@coopvalgrande.it

corso-cesti

Annunci