18 marzo: l’ecomuseo delle Miniere riapre al pubblico

Locandina 2017 - defCon la metà del mese di marzo, puntuale come ogni anno da quasi 20 primavere a questa parte, arriva il momento della riapertura al pubblico dell’Ecomuseo delle Miniere e della Val
Germanasca, a Prali. Il punto di forza dell’offerta turistico-culturale dell’Ecomuseo è ovviamente costituito dalla possibilità di visitare quasi 4 chilometri di gallerie e cunicoli di una porzione delle miniere di talco per anni gestite dalla storica società “Talco e Grafite Val
Chisone”.
Lo staff e le guide dell’Ecomuseo delle Miniere sono quindi pronti ad accogliere i visitatori che vorranno cimentarsi lungo i due percorsi di visita (ScopriMiniera e ScopriAlpi), allestiti nelle gallerie che fino a pochi anni addietro ospitavano centinaia di minatori addetti all’estrazione di quello strano minerale, candido e tenero, che è il talco.
I visitatori potranno scegliere se avvicinarsi al racconto della vita del contadino-minatore che per oltre 100 anni ha abitato e lavorato in queste valli o se avventurarsi alla scoperta del fenomeni geologici che hanno generato le nostra Alpi.
Per il “lancio” della stagione di visite 2017 (che poi proseguirà fino alla metà di novembre) l’ecomuseo ha pensato ad una promozione anche a livello economico: quanti prenoteranno le visite nei giorni di sabato 18/domenica 19 e sabato 25/domenica 26 marzo e si presenteranno alla biglietteria muniti dell’apposito buono sconto (scaricabile dal sito http://www.ecomuseominiere.it sez NEWS) potranno usufruire di tariffe speciali:
· Scopriminiera € 8,00/cad
· ScopriAlpi € 9,00/cad
Per potersi addentrare nei cunicoli delle miniere Paola e Gianna è sempre necessaria la prenotazione, da effettuarsi telefonicamente al n. 0121.806987 oppure online dal sito web dell’ecomuseo.

INFO & PRENOTAZIONI
tel/fax: 0121.806987
e mail: info@ecomuseominiere.it
sito web: www.ecomuseominiere.it

Annunci