Ecomuseo di Cascina Moglioni: si terrà il 23 luglio la fiera del bestiame delle antiche razze locali

fiera del bestiameLa fiera di Sant’Isidoro a Capanne di Marcarolo era organizzata tradizionalmente il 24 luglio e rappresentava, per questo lembo di territorio appenninico, in cui le attività commerciali hanno radici storiche, l’evento annuale più importante.Fino agli anni ’80 infatti, a Capanne di Marcarolo, le cascine erano tutte abitate e nelle stalle non mancavano le bestie, pecore, capre ma soprattutto buoi e vacche che fornivano latte, carne e forza lavoro, costituendo un importante risorsa per l’economia della famiglia contadina. Le razze bovine più diffuse erano la Montagnina (Tortonese-Varzese) e la Cabannina, due razze con attitudini diverse ma, con peculiarità di rusticità e di adattamento simili.

L’edizione di quest’anno sarà inoltre caratterizzata dalle numerose dimostrazioni di lavoro, convinti che anche il recupero dei tradizionali lavori agricoli a trazione animale non sia per nulla anacronistico, ma possa invece essere una valida prospettiva di sviluppo di attività economiche rurali rispettose dell’Ambiente e della dignità di quegli animali che per tanti anni hanno condiviso la vita di fatica e duro lavoro dei contadini.

Queste due razze, oggi, sono a rischio di estinzione e per questo, grazie anche ai finanziamenti della Comunità Europea, si cerca di recuperarle e valorizzarle.
Nell’ambito della Fiera saranno attivi i ristoranti di Capanne di Marcarolo, la Trattoria degli Olmi e il Rifugio dei Foi, oltre ai punti di ristoro organizzati appositamente per la manifestazione.

Per informazioni:
Aree Protette dell’Appennino Piemontese
Tel 0143-877825 e-mail info@areeprotetteappenninopiemontese.ita

Annunci