7 luglio – 21 ottobre: 11 siti museali visitabili per l’Ecomuseo dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea

L’iniziativa Rete Museale AMI, dopo sette anni (2011-2017) di costante crescita con oltre 36.000 visitatori complessivi, è pronta per la sua 8° edizione, dopo una stagione (quella del 2017) molto positiva sia in termini di numero dei visitatori, sia in termini di soddisfazione e gradimento degli stessi.

Gli 11 siti museali che compongono la Rete saranno aperti contemporaneamente tutti i weekend estivi a partire dal 7 Luglio fino al 21 Ottobre con orario: Sabato 15.00 – 18.00 Domenica 10.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00
I siti museali dell’edizione 2018 sono i seguenti:
o Museo della Civiltà Contadina di Andrate (TO),
o Ecomuseo della Castagna di Nomaglio (TO),
o Museo “La Bötega del Frér” di Chiaverano (TO),
o Casa della Resistenza di Sala Biellese (BI),
o Ecomuseo “Storie di carri e carradori” di Zimone (BI),
o Ecomuseo l’Impronta del Ghiacciaio di Masino , Caravino (TO)
o Museo all’Aperto Arte e Poesia (MAAP) “Giulia Avetta” di Cossano C.se (TO)
o Museum Vischorum di Vische (TO)
o Museo Civico “Nòssi Ràis” di San Giorgio C.se (TO),
o Museo didattico “Memorie del tempo” di Perosa C.se (TO),
o Museo dalla Saggina alla Scopa di Foglizzo (TO)

L’iniziativa Rete Museale AMI, progettata e gestita dall’Ecomuseo AMI, sostenuta dalla Fondazione CRT, dalla Fondazione Banca del Canavese, dal Rotary Club di Ivrea, nonché dalle aziende Carbomech e Progind, è cofinanziata dai Comuni aderenti e si propone di far conoscere i siti museali coinvolti anche attraverso l’impiego di giovani del territorio che, appositamente selezionati ed assunti, gestiranno i musei nel periodo indicato.
L’intento generale è quello di valorizzare questi piccoli musei ed ecomusei della cultura materiale che, nel loro insieme, sono rappresentativi della cultura, delle tradizioni, della storia e del paesaggio dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, territorio particolarmente vocato ad un turismo culturale ed ecocompatibile.
La Rete Museale AMI riparte con tutti i musei che avevano partecipato nella scorsa stagione – commenta Giuliano Canavese, Presidente dell’Ecomuseo Anfiteatro Morenico di Ivrea – a conferma del positivo bilancio del 2017 e della ormai raggiunta consapevolezza che partecipare a questa iniziativa consente di fruire di una visibilità altrimenti non raggiungibile, senza gli investimenti della Rete nel campo della comunicazione e della promozione.
I Comuni che aderiscono non si limitano a fruire delle opportunità aperte dal progetto; ma c’è, da parte loro, un evidente sforzo in atto per “aumentare la superficie di contatto con il pubblico”: piccoli interventi di miglioria degli allestimenti museali, attività culturali e didattiche nei musei, un crescente numero di aperture degli stessi, durante l’anno, a gruppi di visitatori, che non sono più soltanto le scuole locali, ma provengono da aree esterne.
In breve, sette anni di Rete Museale AMI cominciano a dare frutti: c’è localmente una maggiore consapevolezza del valore culturale e turistico dei musei; e questi ultimi sono ormai assai più noti ed apprezzati che in passato, anche al di fuori del territorio.
E’ un processo positivo che deriva non solo dalla qualità del servizio offerto ai visitatori, ma anche dall’incisività dell’azione promozionale: in tutti questi anni oltre il 50% di coloro che hanno visitato i musei della Rete provenivano da aree esterne all’Anfiteatro Morenico di Ivrea.
La Rete Museale AMI si conferma perciò come un sistema museale stagionale esteso che lavora per arricchire l’offerta culturale e turistica dell’intero Anfiteatro Morenico. Un importante riconoscimento di questo ruolo è sancito anche dalla presenza anche quest’anno della Rete Museale all’interno dell’importantissimo circuito a valenza regionale: ABBONAMENTO MUSEI.

Segreteria Ecomuseo AMI
ECOMUSEO ANFITEATRO MORENICO IVREA C.so Centrale, 53 – 10010 Chiaverano
e-mail info@ecomuseoami.it
Tel. + 39.0125.54533

Annunci