Chiese Romaniche aperte al pubblico con Ecomuseo Anfiteatro Morenico di Ivrea

Info: Ecomuseo Anfiteatro Morenico di Ivrea (TO)

Ai nastri di partenza, dopo un biennio complicato a causa del Covid, il circuito Chiese Romaniche dell’Anfiteatro  Morenico di Ivrea che, nella stagione estiva, garantisce l’apertura domenicale di buona parte delle chiese romaniche  presenti sul territorio.  

L’edizione 2022 delle Chiese Romaniche dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea vede la partecipazione di un consolidato  gruppo di Comuni ed Associazioni dell’area insieme all’Ecomuseo dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, cui è affidato il  ruolo di coordinamento organizzativo, di promozione e di gestione dell’iniziativa. 

Quest’anno aderiscono al circuito i seguenti beni: 

Ivrea – Cattedrale di Santa Maria Assunta  

Ivrea – Campanile di Santo Stefano  

Chiaverano – Chiesa di Santo Stefano di Sessano  

Burolo – Chiesa di Santa Maria Maddalena  

Bollengo – Chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Pessano  

Bollengo – Campanile di San Martino di Paerno, noto come ‘Ciucarun’  

Moncrivello – Santuario della Madonna di Miralta  

Candia C.se – Chiesa Priorato di Santo Stefano del Monte  

Candia C.se – Chiesa di San Michele Arcangelo  

Val Di Chy – Chiesa di San Michele Arcangelo di Pecco 

Val Di Chy – Chiesa di Santa Maria della Purificazione di Lugnacco 

INFO ORARI E GIORNI DI APERTURA:

In questa edizione l’iniziativa prevede l’apertura in contemporanea al pubblico, tutte le domeniche pomeriggio da  metà giugno a settembre con orario 15.00-18.00, delle chiese di: Santo Stefano di Sessano a Chiaverano, Santo  Stefano del Monte a Candia, Santi Pietro e Paolo di Pessano a Bollengo; un calendario di aperture programmate sempre la domenica per le chiese di: Santa Maria Maddalena a Burolo, San Michele Arcangelo a Candia, San  Michele Arcangelo di Pecco e Santa Maria della Purificazione di Lugnacco nel comune di Val Di Chy e il Santuario di  Miralta a Moncrivello; la descrizione degli altri siti del circuito che sono visibili solo dall’esterno o sempre aperti e fruibili in quanto luoghi di culto come nel caso della Cattedrale di Santa Maria Assunta a Ivrea.