Archivi categoria: Anfiteatro Morenico di Ivrea

Apertura della Rete Museale Anfiteatro Morenico di Ivrea (TO)

DAL 3 LUGLIO AL 16 OTTOBRE 2022 TUTTE LE DOMENICHE CON ORARIO: 10.00 – 12.00 E 15.00 – 18.00 

Nel mese di Luglio riaprono al pubblico i siti museali della Rete Museale Anfiteatro Morenico Ivrea (AMI) che, insieme al circuito delle Chiese Romaniche AMI, rappresenta una delle principali attrattive culturali di questo territorio durante la stagione estiva. L’iniziativa coinvolge e promuove un gruppo di  piccoli siti museali locali che, nel loro insieme, sono rappresentativi della cultura, delle tradizioni, della  storia e del paesaggio dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, territorio particolarmente vocato ad un turismo  culturale e ecosostenibile. 

In questa edizione, dopo due anni molto difficili a causa del Covid 19, sono nove i siti museali aderenti al circuito che saranno aperti contemporaneamente tutte le Domeniche a partire dal 3 Luglio fino al 16  Ottobre con orario: 10.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00. 

I siti museali che partecipano all’iniziativa sono i seguenti : 

o Museo “Gran Masun” di Carema (TO) 

o Museo della Civiltà Contadina di Andrate (TO), 

o Museo “La Bötega del Frér” di Chiaverano (TO), 

o Casa della Resistenza di Sala Biellese (BI),  

o Ecomuseo “Storie di carri e carradori” di Zimone (BI), 

o Museo all’Aperto Arte e Poesia (MAAP) “Giulia Avetta” di Cossano C.se (TO), o Ecomuseo “L’Impronta del Ghiacciaio” di Caravino (TO), 

o Museo dalla Saggina alla Scopa di Foglizzo (TO) 

o Museo civico “Nòssi Ràis” di San Giorgio C.se (TO) 

La Rete Museale AMI, progettata e gestita dall’Ecomuseo AMI, sostenuta dalla Fondazione CRT, dalla  Fondazione Banca del Canavese, dal Rotary Club di Ivrea, nonché dall’azienda Carbomech, è cofinanziata  dai Comuni aderenti e si propone di valorizzare i siti museali coinvolti anche attraverso l’impiego di  giovani del territorio che, appositamente selezionati ed assunti, gestiranno i musei nel periodo indicato.  

La Rete Museale AMI – dichiara la Presidente Laura Salvetti – si conferma fin da subito come sistema  museale capace di offrire al pubblico un insieme di piccole realtà del patrimonio culturale locale che hanno  saputo alimentare la curiosità dei visitatori nel corso degli anni. Ripartiamo senza la sapiente guida del  nostro fondatore Giuliano Canavese, recentemente scomparso, che è stato l’artefice principale del successo  di quest’iniziativa. Grazie al suo impegno e alla sua dedizione nelle dieci edizioni precedenti, escludendo la  pausa forzata del 2020 per Covid, i musei del circuito hanno accolto migliaia di persone suscitando un  grande interesse e divenendo un punto di riferimento per tutta l’area dell’Anfiteatro Morenico. Ci  auguriamo dunque che in questo 2022 la Rete Museale AMI riprenda con il trend positivo delle passate  edizioni, tornando ad essere un attrattore culturale territoriale sia per i visitatori locali sia per i viaggiatori  provenienti da altre regioni o dall’estero. 

ECOMUSEO ANFITEATRO MORENICO IVREA 

C.so Centrale, 53 – 10010 Chiaverano 

e-mail info@ecomuseoami.it 

Tel. + 39.0125.54533

Chiese Romaniche aperte al pubblico con Ecomuseo Anfiteatro Morenico di Ivrea

Info: Ecomuseo Anfiteatro Morenico di Ivrea (TO)

Ai nastri di partenza, dopo un biennio complicato a causa del Covid, il circuito Chiese Romaniche dell’Anfiteatro  Morenico di Ivrea che, nella stagione estiva, garantisce l’apertura domenicale di buona parte delle chiese romaniche  presenti sul territorio.  

L’edizione 2022 delle Chiese Romaniche dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea vede la partecipazione di un consolidato  gruppo di Comuni ed Associazioni dell’area insieme all’Ecomuseo dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, cui è affidato il  ruolo di coordinamento organizzativo, di promozione e di gestione dell’iniziativa. 

Quest’anno aderiscono al circuito i seguenti beni: 

Ivrea – Cattedrale di Santa Maria Assunta  

Ivrea – Campanile di Santo Stefano  

Chiaverano – Chiesa di Santo Stefano di Sessano  

Burolo – Chiesa di Santa Maria Maddalena  

Bollengo – Chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Pessano  

Bollengo – Campanile di San Martino di Paerno, noto come ‘Ciucarun’  

Moncrivello – Santuario della Madonna di Miralta  

Candia C.se – Chiesa Priorato di Santo Stefano del Monte  

Candia C.se – Chiesa di San Michele Arcangelo  

Val Di Chy – Chiesa di San Michele Arcangelo di Pecco 

Val Di Chy – Chiesa di Santa Maria della Purificazione di Lugnacco 

INFO ORARI E GIORNI DI APERTURA:

In questa edizione l’iniziativa prevede l’apertura in contemporanea al pubblico, tutte le domeniche pomeriggio da  metà giugno a settembre con orario 15.00-18.00, delle chiese di: Santo Stefano di Sessano a Chiaverano, Santo  Stefano del Monte a Candia, Santi Pietro e Paolo di Pessano a Bollengo; un calendario di aperture programmate sempre la domenica per le chiese di: Santa Maria Maddalena a Burolo, San Michele Arcangelo a Candia, San  Michele Arcangelo di Pecco e Santa Maria della Purificazione di Lugnacco nel comune di Val Di Chy e il Santuario di  Miralta a Moncrivello; la descrizione degli altri siti del circuito che sono visibili solo dall’esterno o sempre aperti e fruibili in quanto luoghi di culto come nel caso della Cattedrale di Santa Maria Assunta a Ivrea.  

AAA operatori culturali cercasi – Selezioni aperte all’Ecomuseo Anfiteatro Morenico di Ivrea

Al via la selezione di operatori culturali per le iniziative 2022 dell’Ecomuseo AMI (TO).

L’attività degli operatori selezionati sarà remunerata, si svilupperà su un arco temporale di 4 mesi consecutivi nel periodo estivo e sarà svolta esclusivamente nei weekend. Nella selezione dei candidati saranno considerati come requisiti preferenziali: età compresa tra 18-40 anni, formazione di livello universitario (laureati o laureandi) con conoscenza di una lingua straniera, appartenenza a specifiche categorie (studenti, disoccupati, inoccupati).

La residenza nei comuni di: Andrate, Bollengo, Caravino, Carema, Chiaverano, Cossano C.se, Foglizzo, Sala Biellese, San Giorgio C.se, Zimone costituirà un ulteriore fattore di preferenza.

Gli interessati possono presentare domanda di ammissione compilando il modulo specifico, accompagnato da copia di un documento d’identità, codice fiscale e curriculum vitae ed inviando il tutto per posta elettronica all’indirizzo bandi@ecomuseoami.it entro e non oltre Domenica 22 Maggio 2022.

Per scaricare il modulo di candidatura visitare il sito dell’Ecomuseo.