Archivi categoria: Uncategorized

14 luglio: inaugurazione della mostra “Canavisium”

Domenica 14 Luglio alle ore 15.00 presso la Chiesa di S. Stefano a Chiaverano, avrà luogo l’inaugurazione della mostra fotografica “Canavisium”. L’esposizione di immagini del territorio, realizzate da fotografi locali, è organizzata e promossa da Ecomuseo AMI, Comune di Chiaverano e Chiaverano Photo Group nell’ambito dell’iniziativa Chiese Romaniche dell’Anfiteatro Morenico Ivrea 2019.

La mostra sarà visitabile nelle domeniche estive dal 14 luglio al 29 settembre con orario 15.00-18.00

Loc  Photogrsda copia

Annunci

Ecomuseo di Malesco: gli eventi estivi!

L’Ecomuseo di Malesco è un vero e proprio museo del tempo e dello spazio ed ogni anno con le proprie attività e iniziative rappresenta il fulcro dell’estate maleschese. Il polo museale organizza in realtà durante tutto l’anno laboratori e attività didattiche per bambini e ragazzi, ma è durante la bella stagione che trasforma Malesco in un collettore di appuntamenti adatti a tutti.
Moltissime le riconferme, tra cui spiccano le rassegne “Curioso di natura” e “Atelier dei piccoli artisti”, mentre tra i graditi ritorni c’è da segnalare “Andar per erbe”, che torna dopo una breve pausa: questa iniziativa di successo negli anni ha accompagnato il pubblico alla raccolta di erbe di montagna, abbinando questo momento outdoor ad aperitivi e pranzi vegetariani, i cui menu sono prevalentemente realizzati utilizzando erbe a km0. Martedì 13 agosto è in calendario “Sai che cos’è un erbario? Scopriamolo insieme”. Imperdibile poi l’appuntamento con Malescorto, in calendario dal 30 luglio al 3 agosto, con la ventesima edizione che ha richiamato più di 900 corti selezionati da tutto il mondo, facendo registrare un record assoluto.

Programma

Atelier dei piccoli artisti – 3 luglio e 7 agosto 2019
Le attività di “Atelier dei piccoli artisti”, nate sei anni fa con lo scopo di avvicinare la realtà ecomuseale alla tradizione pittorica vigezzina e ai beni architettonici e culturali del territorio di riferimento, nel 2016 ha ampliato il proprio ambito di interesse, volgendo lo sguardo alla natura, con laboratori legati all’uso di colori naturali, alla musica e al teatro. Quest’anno, dopo la fortunata esperienza della scorsa estate, in cui protagoniste sono state le due cellule museali principali di Malesco, le attività si sposteranno nelle graziose frazioni del paese vigezzino.

Malescorto 360° Events – Dal 5 al 29 luglio 2019
Numerosi e di livello gli appuntamenti che anticipano la ventesima edizione di Malescorto, il festival di cortometraggi che quest’anno ha richiamato il numero record di corti partecipanti, ben 918, da tutto il mondo. Dalla proiezione di Fenix del 5 luglio agli appuntamenti dedicati ad Ettore Romagnoli, dalle attività per i più piccoli alle proiezioni all’Acquamondo di Cossogno, saranno davvero molte le anticipazioni del festival che è un vero fiore all’occhiello per Malesco e l’intera Val Vigezzo. Il 29 luglio, nella giornata/serata inaugurale, Malescorto celebrerà il 50° anniversario dello sbarco sulla luna: dalle ore 21 al Cinema Comunale saranno proiettati due corti a tema lunare “Blue Moon”, di Andrea Moneta e “Le Voyage dans la lune” di Georges Méliès. A seguire, nell’ambito delle iniziative “Un colpo di teatro. Ettore Romagnoli nella Malesco degli anni ’30” verrà presentato il lavoro di ricerca su Romagnoli, grecista e letterato italiano, che nella Valle Vigezzo degli anni ’30 fu villeggiante e qui consacrò una fortunata esperienza teatrale. Sarà presentato il IV numero dei Quaderni dell’Ecomuseo e infine, alla presenza di alcuni famigliari di Romagnoli, verrà messa in scena un’anticipazione dello spettacolo teatrale “Il Sogno di Ettore” dedicato al grande letterato italiano, a cura della Compagnia Teatrale di Malesco, con la regia di Anna Avossa. Nel pomeriggio del 29 luglio, alle ore 17, nell’ambito del progetto “Facciamo rivivere il paese” promosso dall’Accademia dei runditt e sostenuto dalla Fondazione Comunitaria del VCO, è in programma una passeggiata nel cuore del borgo Bandiera Arancione del TCI e una visita alla mostra permanente in centro storico: una vera e propria “opera d’arte contemporanea a cielo aperto”, realizzata fondendo elementi storici e tecnologia. Il percorso tra pannelli e installazioni permetterà di fare un salto nel passato della vita quotidiana di un tempo, anche con esperienze multimediali: con l’utilizzo di uno smartphone sarà infatti possibile vivere virtualmente piccoli attimi di un tempo che fu. A guidare i visitatori saranno i piccoli abitanti di Malesco.

Passeggiando si impara – 11 luglio e 8 agosto 2019
Per il settimo anno consecutivo, l’Ecomuseo di Malesco propone “Passeggiando si impara”, iniziativa organizzata in collaborazione con la Biblioteca di Malesco: nelle due date estive 2019 si percorrerà a piedi il centro storico e si potrà fruire di una visita guidata al Museo del Parco Nazionale della Val Grande.

Curioso di natura – Dal 25 luglio al 22 agosto 2019
La rassegna “Curioso di natura” è organizzata in collaborazione con la Biblioteca G. Pollini di Malesco e propone una serie di attività volte alla valorizzazione e alla scoperta del patrimonio ecomuseale, attraverso escursioni, laboratori creativi e musicali. Molti gli appuntamenti previsti in questa estate, tutti consultabili sul sito dell’Ecomuseo.

I quaderni dell’Ecomuseo – 13 e 29 luglio 2019
L’Ecomuseo è impegnato nella realizzazione nell’arco di cinque anni di cinque numeri della collana “Quaderni dell’Ecomuseo”, due dei quali (terzo e quarto della serie) saranno presentati proprio durante la stagione estiva appena inaugurata.
Dopo “Itinerario ossolano della pietra ollare” e “Runditt, una tradizione che guarda al futuro”, l’Ecomuseo “ed leuzerie e di scherpelit” presenterà il prossimo 13 luglio il 3° Quaderno dell’Ecomuseo, “Viaggia con Crϋsk alla scoperta dell’Ecomuseo”: il fumetto avrà lo scopo di condurre i giovani visitatori dell’Ecomuseo alla scoperta di punti di interesse e del ricco patrimonio tutelato. Veronica Sinetti, curatrice della mostra “The art of concept” ospitata al Museo del Parco Val Grande, si è occupata con Gabriele Pani della creazione di questo personaggio. Il 29 luglio, nella serata inaugurale di Malescorto e nell’ambito delle iniziative “Un colpo di teatro. Ettore Romagnoli nella Malesco degli anni ’30”, verrà illustrato il lavoro di ricerca curato da Anna Avossa, Cristina Bergamaschi, Gim Bonzani, Paola Brunelli, Laura Minacci su Romagnoli, grecista e letterato italiano, che nella Valle Vigezzo degli anni ’30 fu villeggiante e qui consacrò una fortunata esperienza teatrale. Verrà così presentato il 4° numero dei Quaderni dell’Ecomuseo dal titolo “Le stagioni del teatro classico a Malesco” curato da Benito Mazzi.

Settimane tematiche per le scuole
L’Ecomuseo negli ultimi anni ha arricchito la propria offerta didattica proponendo un ventaglio di iniziative che toccano ambiti diversi, dall’archeologia alla geologia, dalla storia alla cultura immateriale. Fiore all’occhiello di questa porzione di attività sono dal 2016 le settimane tematiche: nell’ottobre 2016, presso il mulino di Zornasco, la Settimana della canapa ha visto la partecipazione di 450 studenti. Lo scorso anno, nel mese di aprile, il Museo archeologico del Parco Nazionale della Val Grande ha invece ospitato la Settimana dei Celti.
Dal 21 al 25 ottobre di quest’anno è in programma la “Settimana dei ricordi”: un percorso tra i pensieri e i ricordi di un passato non troppo lontano. Un narratore racconterà aneddoti sulla vita dei nonni della Val Vigezzo e accompagnerà i ragazzi in attività di gruppo, raccolta di testimonianze, indovinelli…

Saranno infine aperti per tutta l’estate il Museo del Parco Nazionale Val Grande a Malesco e il Mulin dul Tac a Zornasco con orari differenti, consultabili sul sito www.ecomuseomalesco.it.

I dettagli di tutti gli appuntamenti in programma fino all’autunno di quest’anno sono online sul sito dell’Ecomuseo all’indirizzo https://ecomuseomalesco.it/eventi-ecomuseo-estate-autunno-2019/

Per informazioni:
Ecomuseo della Pietra Ollare e degli Scalpellini di Malesco c/o Comune di Malesco
Via Conte Mellerio, 54 – 28854 Malesco (VB)
Email: info@ecomuseomalesco.itinfo@comune.malesco.vb.it
Telefono: +39 0324 92444

13 luglio: una mostra dedicata alle “éos sambucànos en mountanho” – Pecore sambucane in alpeggio

Sabato 13 luglio, alle ore 17.00, presso l’Ecomuseo della Pastorizia a Pontebernardo, verrà inaugurata la mostra fotografica dal titolo: Féos sambucànos en mountanho – Pecore sambucane in alpeggio.
L’esposizione, promossa e curata dall’Ecomuseo della Pastorizia e dall’Unione Montana Valle Stura, è composta da circa 40 scatti, realizzati da Teresio Degioanni, che ritraggono alcuni momenti significativi e caratteristici dell’alpeggio estivo.
Il percorso fotografico invita i visitatori a immergersi nella bellezza della natura che caratterizza suggestivi luoghi di alpeggio della Valle Stura (il Vallonetto, vicino alle rocce del monte Bersaio di Sambuco, il Gardoun, nell’alto Vallone dell’Arma di Demonte, la Montagnetta, collocata sopra la parete strapiombante delle Barricate a Pietraporzio e il Migliorero posto sopra la borgata Bagni di Vinadio) e permette di approfondire la conoscenza delle diverse fasi che caratterizzano quest’importante attività pastorale: la salita (Enmountanhar), l’alpeggio vero e proprio, la discesa (Dezmountanhar).

La mostra sarà visitabile fino al 1/09 negli orari di apertura dell’Ecomuseo: dal martedì alla domenica, dalle 15.00 alle 18.00.

Per informazioni:
UNIONE MONTANA VALLE STURA
Tel: +39 0171 955 555
MAIL : unione.montana@vallestura.cn.it

Prosegue il progetto “Ecomusei del gusto”

Un progetto finanziato dalla Fondazione CRC nell’ambito del Bando Musei Aperti 2017 che mette insieme quattro ecomusei, quattro valli e undici comuni delle valli Gesso, Stura, Grana e Maira: questo è Ecomusei del Gusto: una montagna di esperienze. Da alcuni mesi l’Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo, capofila del progetto, l’Ecomuseo Terra del Castelmagno di San Pietro Monterosso, l’Ecomuseo della Segale di Sant’Anna di Valdieri e l’Ecomuseo Alta Valle Maira di Celle Macra sono al lavoro su una serie di azioni volte a valorizzare le eccellenze gastronomiche rappresentative dei quattro ecomusei (pecora sambucana, formaggio Castelmagno dop, segale e acciuga) e altri prodotti tipici del territorio e incentivare la collaborazione tra gli ecomusei e gli operatori del territorio.

I produttori, ristoratori e albergatori delle quattro valli sono stati coinvolti nel progetto attraverso una serie di incontri promozionali presso gli ecomusei e sono stati chiamati a diventarne parte attiva compilando un questionario (disponibile anche online qui https://rebrand.ly/questionario-ecomusei-gusto-operatori) nel quale è possibile indicare in quali forme si intende aderire al progetto. Sono stati altresì predisposti otto questionari (due per valle) con lo scopo di sensibilizzare le comunità locali e i turisti, ed è partita la “caccia alla ricetta”. Nell’ambito del progetto verrà infatti realizzato un ricettario che conterrà ricette delle quattro valli sia tradizionali sia rivisitate in chiave contemporanea: a proporle potranno essere strutture ricettive e soggetti privati appassionati di cucina. Per ricevere maggiori informazioni sulla trasmissione delle ricette è possibile inviare una email all’indirizzo info@ecomuseidelgusto.it. In attesa del sito internet dedicato al progetto è online la pagina Facebook https://www.facebook.com/ecomuseidelgusto/, che si consiglia di seguire per essere sempre aggiornati su tutte le novità e gli eventi. Sulla pagina Facebook sono disponibili anche i link ai questionari dedicati alle comunità locali.

Dopo il debutto in una manifestazione pubblica avvenuto lo scorso 27 e 28 aprile a Macra in occasione della Fiera de Sant Marcelin con un laboratorio di degustazione di miele e di formaggi, il progetto Ecomusei del gusto si prepara per il prossimo appuntamento che lo vedrà partecipare con uno stand e diverse proposte per il pubblico alla Festa della Segale in programma a Sant’Anna di Valdieri dal 23 al 25 agosto.

Info: info@ecomuseidelgusto.it
https://www.facebook.com/ecomuseidelgusto/

Luglio – ottobre: ritorna la rete museale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea

A luglio ritorna il circuito Rete Museale AMI che, dopo otto anni (2011-2018) di attività , è diventato un punto di riferimento imprescindibile per quanto concerne l’offerta culturale e turistica estiva del nostro territorio. L’iniziativa coinvolge e promuove un gruppo di piccoli siti museali locali che, nel loro insieme, sono rappresentativi della cultura, delle tradizioni, della storia e del paesaggio dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, territorio particolarmente vocato ad un turismo culturale ed ecocompatibile.

In questa 9° edizione i 10 siti museali che compongono la Rete saranno aperti contemporaneamente tutti i weekend estivi a partire dal 6 Luglio fino al 20 Ottobre con orario: Sabato 15.00 – 18.00 Domenica 10.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00

I siti museali dell’edizione 2019 sono i seguenti

  1. Museo della Civiltà Contadina di Andrate (TO),
  2. Ecomuseo della Castagna di Nomaglio (TO),
  3. Museo “La Bötega del Frér” di Chiaverano (TO),
  4. Casa della Resistenza di Sala Biellese (BI),
  5. Ecomuseo “Storie di carri e carradori” di Zimone (BI),
  6. Ecomuseo l’Impronta del Ghiacciaio di Masino , Caravino (TO)
  7. Museo all’Aperto Arte e Poesia (MAAP) “Giulia Avetta” di Cossano C.se (TO)
  8. Museum Vischorum di Vische (TO)
  9. Museo Civico “Nòssi Ràis” di San Giorgio C.se (TO),
  10. Museo dalla Saggina alla Scopa di Foglizzo (TO)

L’iniziativa Rete Museale AMI, progettata e gestita dall’Ecomuseo AMI, sostenuta dalla Fondazione CRT, dalla Fondazione Banca del Canavese, dal Rotary Club di Ivrea, nonché dalle aziende Carbomech e Progind, è cofinanziata dai Comuni aderenti e si propone di far conoscere i siti museali coinvolti anche attraverso l’impiego di giovani del territorio che, appositamente selezionati ed assunti, gestiranno i musei nel periodo indicato.

La Rete Museale è all’interno del circuito a valenza regionale ABBONAMENTO MUSEI.

Info:
Segreteria Ecomuseo AMI
ECOMUSEO ANFITEATRO MORENICO IVREA C.so Centrale, 53 – 10010 Chiaverano
e-mail info@ecomuseoami.it

Luglio in Valle Grana, con l’Ecomuseo Terra del Castelmagno e non solo…

Una serata all’insegna della musica occitana a Pradleves (e non solo) e un appuntamento per famiglie a Castelmagno: sono questi i due appuntamenti che la rassegna EXPA (Esperienze X Persone Appassionate), curata dall’Ecomuseo Terra del Castelmagno, propone per il mese di luglio.

Venerdì 12 luglio la chiesa di San Ponzio a Pradleves ospiterà due concerti, entrambi a ingresso libero; alle ore 18 si svolgerà il concerto conclusivo del laboratorio musicale “Mondolino”, al quale parteciperanno dal 9 al 12 luglio allievi delle scuole del metodo Suzuki. I giovani musicisti saranno guidati da Amelia Saracco (mandolino) e Davide Fabbri (chitarra). Alle ore 21 spazio alla musica occitana con il concerto che vedrà protagoniste la corale G.E.S.P.P.E. di Espéraza (Francia) e il coro La Cevitou e potrà contare sulla partecipazione dei giovani musicisti del laboratorio musicale Suzuki.

Sabato 20 luglio La Meiro – Terre di Castelmagno, in frazione Chiappi, sarà il suggestivo scenario di un appuntamento EXPA costituito da tre attività. Si inizierà alle ore 17 con una visita giocata alla scoperta del territorio tramite il gioco in scatola per bambini e famiglie realizzato nell’ambito del progetto Interreg Alcotra Pluf!. La visita giocata, a cura de La Fabbrica dei Suoni, si inserisce nel calendario dei Racconti Animati di Natura e Arte che, sotto l’acronimo di Rana Pluf, sono organizzati nell’ambito del progetto Interreg Alcotra Pluf! Progetto Ludico Unificato per Famiglie, un modo coinvolgente e affascinante per conoscere le valli del Monviso dedicato alle famiglie e ai bambini. La partecipazione è gratuita; iscrizione obbligatoria entro giovedì 18 luglio al numero 366.2271614. Alle ore 20 è prevista la cena con menu composto da antipasto, primo e dolce (€ 15/12 under 12, prenotazione obbligatoria entro giovedì 18 luglio); alle ore 22 gran finale con la degustazione al chiaro di luna di formaggio Castelmagno di diverse stagionature e del genepy La Meiro (degustazione compresa nella quota per la cena).

Nel mese di luglio entra nel vivo la nona edizione della rassegna cinematografica Sconfinamenti, curata dall’associazione culturale Contardo Ferrini. Giovedì 4 luglio presso il Filatoio di Caraglio verrà proiettato il film documentario Visages, villages; giovedì 11 luglio a Vallera di Caraglio sarà possibile assistere alla proiezione di Old Man & The Gun, mentre giovedì 18 a Montemale sarà la volta di Operation Avalanche. L’ultima proiezione del mese è in programma giovedì 25 a Monterosso Grana con La battaglia dei sessi. Tutti gli appuntamenti hanno inizio alle ore 21.15 e sono a ingresso libero.

Non solo cinema: la terza edizione della rassegna Musica in alto, a cura del Centro Occitano di Cultura Detto Dalmastro, propone due concerti. Mercoledì 10 luglio alle ore 21 la chiesa di Santa Maria della Valle di Valgrana ospiterà il concerto Ensemble Mater Ecclesiae, arie d’opera e non solo con Giulia Giraudo soprano, Rosanna Bagnis contralto, William Allione baritono, Diego Longo pianoforte, mentre domenica 28 luglio alle ore 17 l’oratorio di Monterosso Grana accoglierà il Vivaldi Guitar Trio. I chitarristi Enrico Negro, Ignazio Viola e Mario Cosco eseguiranno musiche di Farkas, Rak, Dojcinovic, Albeniz e Vivaldi. Entrambi i concerti sono a ingresso libero.

Info: 329.4286890; expa.terradelcastelmagno@gmail.com