Archivi categoria: Uncategorized

7 maggio: riprendono le visite guidate all’Ecomuseo delle Miniere

Venerdì 7 maggio l’Ecomuseo delle Miniere e della Val Germanasca – a 70 km da Torino, nel cuore delle Valli Valdesi –  riaccoglie finalmente  il suo pubblico dopo la lunga chiusura per l’emergenza sanitaria e riprende l’attività di visite guidate ai sotterranei delle miniere del talco più bianco e puro che esista al mondo.

Sono passati oltre 6 mesi dall’ultima volte in cui un gruppetto di visitatori si è presentato alla biglietteria per salire a bordo dei trenini delle miniere Paola e Gianna. Poi le nuove ondate della pandemia hanno stoppato tutto ed ora, con gli ultimi preparativi, cresce anche l’emozione dello staff  per questo giorno che avrà quasi il sapore di una vera e propria inaugurazione, dopo una pausa così lunga e complicata. Tutto è pronto per la ripresa, con l’applicazione naturalmente dei protocolli anticontagio progettati con ReMi (la rete nazionale delle miniere turistiche) e già ampiamente sperimentati  lo scorso anno.

In questa gradualità di riavvio dell’attività dell’Ecomuseo, occorre segnalare che nella prima fase le visite guidate si potranno effettuare il venerdì, il sabato e la domenica (ed eventuali festivi), che il punto di ristoro potrà offrire solo servizio bar in esterno e soprattutto che occorrerà sempre che la prenotazione dei tour guidati in miniera venga definita entro le ore 17 del giorno precedente (telefonicamente al n 0121.806987 o compilando l’apposito form sul sito web  www.ecomuseominiere.it).

6 maggio 2021: Premiazione del Premio ‘il gigante delle Langhe

Il Comune di Cortemilia e l’Ecomuseo dei Terrazzamenti e della Vite invitano tutti e tutte alla Premiazione della

XIX edizione del Premio Nazionale di Letteratura per ragazzi “Il gigante delle Langhe” che si terrà giovedì 6 maggio alle 10,00 in modalità on line.

Qui di seguito i link per seguire la diretta della Premiazione:

Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=5aJpjG5dQso

Facebook: https://www.facebook.com/668942829891880/posts/3921438507975613/

Fino al 22 aprile c’è Chantar l’Uvern 2021 con l’ecomuseo colombano romean

immagine

La nuova edizione online di Chantar l’Uvern propone una ventina di appuntamenti organizzati dagli sportelli linguistici occitano, francoprovenzale e francese – all’interno del progetto di Città metropolitana di Torino sulla valorizzazione delle lingue madri in attuazione della legge nazionale 482 – gestiti dall’Associazione Chambra d’Oc e dall’Ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Cozie, con la collaborazione del Centro Studi Documentazione Memoria Orale di Giaglione, dell’Ecomuseo Colombano Romean, del Consorzio Forestale Alta Valle Susa e la partecipazione attiva delle Associazioni culturali: ArTeMuDa, Banda musicale Alta Valle Susa, Opificio musicale e del Comune di Villar Focchiardo.

La passata edizione venne interrotta dalla pandemia il 22 febbraio 2020, domenica di carnevale. A distanza di un anno, Chantar l’Uvern vuole riprendere la propria programmazione, seppur con una edizione limitata e necessariamente a distanza. Le misure restrittive imposte dalla pandemia e la lunga chiusura di sportelli, biblioteche, centri visita, ecomusei, teatri hanno spento da mesi gli eventi e i loro spazi ma grazie all’uso delle tecnologie tutti noi partecipiamo a video chiamate, riunioni a distanza, corsi di formazione e webinar. La lunga storia di Chantar l’Uvern nasce nel 2006, all’interno del progetto celebrativo della lingua occitana, denominato Occitan lenga Olimpica e prosegue anche in lockdown, con un lavoro comune di enti e associazioni che credono nel valore delle lingue, del territorio e della cultura.

Il nuovo programma 2021, sotto la direzione artistica di Nadia Faure e Flavio Giacchero, ripercorre, in parte, le passate edizioni, attraverso video di repertorio, spettacoli e ricerche, e presenta nuove produzioni culturali, necessariamente declinate per la fruizione web. Sono previste alcune presentazioni editoriali e conferenze tematiche in versione webinar, tutorial e racconti con video documentari, e persino un laboratorio “Chantar Zoom: dal tsant’an tsamin al canto a distanza”.

Per partecipare agli appuntamenti che seguiranno due tipologie diverse di eventi – webinar a distanza o video streaming ma con diretta social – occorre seguire e consultare il calendario eventi del sito www.parchialpicozie.it o le pagine dei siti www.chambradoc.it, www.cittametropolitana.torino.it o ancora le pagine facebook Chambra d’Oc, Sportelli Linguistici francoprovenzale, occitano e francese, Parchi Alpi Cozie, CittaMetroTO

Sulle tracce del lupo, all’ecomuseo del Marmo di Frabosa Soprana

Domenica 21 febbraio 2021 l’Ecomuseo del Marmo di Frabosa Soprana (CN), offre a tutti i partecipanti un’esperienza di conoscenza sul lupo in versione invernale (con racchette da neve), guidata da un Accompagnatore Naturalistico: tutto quello che avreste voluto sapere sul mitico predatore e non avete mai osato chiedere…per paura del lupo!!

Ritrovo: Frabosa Soprana, località Mongrosso ore 9,30 (partenza seggiovia Burrino-Malanotte).

Durata visita: tutta la mattinata.

L’escursione è gratuita, ma è richiesta la prenotazione: 349.662.7180 (Alessandro)

Difficoltà: E = Escursionistico – Itinerario in ambienti nordici innevati, su stradine o sentieri, tra boschi e radure.

Dislivello totale in salita: 300 m – Percorso: circa 6 km.

Attrezzatura: racchette da neve, bastoncini da trekking, scarponcini da trekking o doposci. Abbigliamento invernale, borraccia,snack, occhiali da sole, guanti, berretto.

Nota: si chiede il rispetto delle norme COVID-19 per l’escursionismo:

max 10 partecipanti;
auto dichiarazione COVID-19;
mascherina personale;
distanziamento a 2 m.