Archivi tag: Ecomuseo

“Musei Aperti” 2022 con Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone

Info: Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone (NO)

L’estate è il periodo giusto per scoprire tradizioni, lavoro, arte, cultura e natura attorno al lago d’Orta, sul Mottarone e in Valle Strona.
Da quest’anno è online la Mappa Digitale per scoprire tutti i musei aperti e i siti visitabili, che aderiscono alla rete di Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone. La mappa è in continuo aggiornamento con gli orari e i giorni di apertura ed è disponibile al link bit.ly/museilagodorta

Per visite guidate, gruppi e ulteriori informazioni è possibile scrivere a ecomuseo@lagodorta.net .

Presso il Centro di documentazione dell’Ecomuseo a Pettenasco (NO) è disponibile una biblioteca specializzata con volumi e documenti dedicati al territorio. Visitabile su prenotazione. Tesisti e ricercatori possono rivolgersi all’ecomuseo per avere supporto nella loro attività.

Ecco i siti visitabili:

Museo del rubinetto e della sua tecnologia – Industria e mestieri tradizionali

Fondazione Calderara – Arte Contemporanea

Museo dell’Arte della Tornitura del Legno – Mestieri tradizionali

Museo degli Alberghieri – Mestieri tradizionali

Museo etnografico e dello strumento musicale a fiato – Mestieri tradizionali

Museo Rodari – Letteratura

Museo Arti e Industria – Industria e mestieri tradizionali

Museo dell’ombrello e del parasole – Mestieri tradizionali

Centro museale geologico “M. Bertolani” – Geologia

Museo della Latteria Turnaria – Mestieri tradizionali

Antiquarium di Gravellona – Archeologia

Giardino Botanico Alpinia – Natura

Maggiori informazioni sul BLOG dell’Ecomuseo: www.cusius.net

15 Maggio: Estemporanea di Pittura e Disegno – Ecomuseo Villaggio Leumann

Info: Ecomuseo Villaggio Leumann (TO)

L’Associazione Amici della Scuola Leumann organizza il 15 maggio 2022 la 26^ edizione dell’Estemporanea di Pittura e Disegno presso il Villaggio Leumann, raro esempio di archeologia industriale di fine ‘800, progettato da Pietro Fenoglio in stile Liberty.

Sono previsti premi acquisto per i quadri classificati ai primi tre posti, una borsa di studio di 300 euro ad un giovane artista (studenti scuola superiore), tre premi per i bambini delle scuole primarie e tre premi per i
bambini delle scuole medie.

Il 13 maggio, alle ore 18, presso la sede dell’Ecomuseo, Corso Francia 349, Collegno è prevista l’inaugurazione della mostra del Maestro Alberto Lanteri dal titolo “La casa delle farfalle”.

La mostra sarà visitabile sabato 14 e domenica 15 maggio, dalle 10 alle 18.
Regolamento e scheda di iscrizione sul sito: www.villaggioleumann.it
Contatti: info@villaggioleumann.it Tel. 348 7329534

Estate Ragazzi in Miniera – Ecomuseo delle Miniere e della Valle Germanasca

Info: Ecomuseo delle Miniere e della Valle Germanasca (TO)

Con Ecomuseo delle Miniere, da metà giugno a metà settembre, oltre alle visite in miniera ci sarà la possibilità di scegliere fra tre differenti proposte logistiche e di animazione che permettano di articolare facilmente la giornata di soggiorno in Valle Germanasca.

Opzioni interessanti che, per venire incontro a tutte le esigenze dei gruppi, sono state articolate in 4 formule: dalla mezza giornata alla giornata intera.

L’obiettivo è quello di fornire ai Centri Estivi attività e luoghi di aggregazione, momenti di apprendimento e svago: tutte idee all’insegna dell’avventura, della cultura e del divertimento per trascorrere una giornata tra visite alle miniere e giochi all’aperto.

L’Ecomuseo ha pensato anche ai gruppi che preferiscano, dopo la visita in miniera, avere uno spazio riservato (a 30’ dalle miniere) per gestirsi in autonomia la restante parte della gita ed a tal fine ha stipulato convenzioni con la Pro Loco di Pomaretto per mettere a disposizione aree attrezzate e servizi bar.

Opportunità da non perdere per vivere un’esperienza avvincente, in uno scenario incontaminato come quello della Val Germanasca, che saprà coinvolgere davvero tutti!

7 Maggio: Camminata della Terra e delle Stelle  – Ecomuseo dell’Argilla

Percorso geologico naturalistico sull’antica sponda sinistra del fiume

Info: Ecomuseo dell’Argilla (TO)

Sabato 7 maggio 2022  

Camminata della Terra e delle Stelle: dalle 16.45 alle 19.00 partenza e rientro dal Bonafous 

La camminata conoscitiva partirà alle 16.45 (con ritrovo alle 16.30), seguendo un percorso geologico  naturalistico di circa 7 km, con partenza e arrivo al Bonafous (Via Provinciale Chieri – Pecetto, 34,  10023 Chieri TO), accompagnati da Massimo Ceppi, geologo, da Giorgio Quaglio, agronomo e con  l’accoglienza della Scuola professionale ENGIM. L’organizzazione della camminata è stata seguita in  particolare da Agostino Gay dell’associazione La Compagnia della Chiocciola. 

All’arrivo, intorno alle 19, per chi lo desidera è previsto un apericena, preparato da AgricooPecetto  a base dei prodotti de La Dispensa del Re. 

La serata prosegue a cura della Società Astronomica Italiana, con una breve illustrazione astronomica  e l’osservazione del cielo con I telescopi. 

La camminata è aperta a tutti, muniti di scarpe comode, borraccia e voglia di camminare. Per l’apericena sono previsti due menù. Per gli adulti questo comprende: antipasto piemontese con  cavolfiore di Moncalieri, formaggio con crema di peperone di Carmagnola frittatine di zucchine e  menta di Pancalieri, insalata di farro integrale biologico con pesto di asparagi di Santena e datterini,  yogurt bianco con amarene sciroppate, grissini rubatà e mezzo litro d’acqua. Per i vegetariani e  vegani, in sostituzione dei piatti con prodotti di origine animale, sono previsti il crostino di pane con  crema di peperone di Carmagnola, le zucchine in padella con menta di Pancalieri e per dessert le  ciliegie sciroppate. 

Per i bambini, il menù comprende: frittatine di zucchine e menta di Pancalieri, pizza con pomodoro  costoluto di Cambiano (nel caso di celiachia insalata di pasta senza glutine con pesto di asparagi e  datterini), yogurt bianco con amarene sciroppate, grissini rubatà e l’acqua. 

Per partecipare all’iniziativa è obbligatorio prenotare telefonando al 3491396240 oppure inviando  una email a camminate.della.terra@gmail.com, entro giovedì 5 maggio per l’apericena ed entro  venerdì 6 maggio per la sola camminata; in entrambi i casi i posti sono limitati. Il costo per partecipare alla camminata è di 5 euro per tutti; il costo dell’apericena è di 15 euro per  gli adulti e di 10 euro per i bambini. 

ASSOCIAZIONE LA FORNACE SPAZIO PERMANENTE APS, Ente gestore di MUNLAB Ecomuseo dell’Argilla via Camporelle 50, 10020 Cambiano (TO) – C.F. 90011140010 – P.IVA 07070560011 

Tel e fax 0119441439, http://www.munlabtorino.it, info@munlabtorino.it 

In caso di pioggia l’iniziativa sarà annullata. 

Il progetto “Il territorio e la sua terra: dal Pleistocene alle nostre mani” è condiviso da una pluralità  di realtà: il Munlab Ecomuseo dell’Argilla, capofila, il Comune di Cambiano e il Comune di Pecetto,  le associazioni La Compagnia della Chiocciola e Kikoceramica e la fattoria didattica “Ludocascina La  ciliegia e il Giöanin” e la Cooperativa AgricooPecetto.  

15 Maggio: Passeggiando con Gusto – Ecomuseo Alta Valle Maira

Info: Ecomuseo alta Valle Maira (CN)

Escursione con degustazione a Celle di Macra!

Ritrovo presso la piazza del Municipio di Celle di Macra alle ore 14.30 per una gradevole passeggiata in borgata Chiesa, dove ammirare gli splendori artistici di Hans Clemer nella Parrocchiale di San Giovanni Battista e l’affresco del XVI secolo, sulla parete di un’antica abitazione, per poi proseguire a borgata Castellaro alla scoperta della cappella di Sant’Anna e la casa medievale con facciata a vela “il Cantunal”.

Discesa a borgata Serre per proseguire verso la cappella di San Sebastiano ricca di affreschi medievali con rientro alla borgata Chiesa alle ore 16.45.

Degustazione finale di prodotti tipici presso il Ristorante Locanda Maraman di Celle di Macra.

Massimo 20 persone, partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente l’evento.

Per info e prenotazioni : tramite Whats App al numero +39 3474130525 o alla mail info@ecomuseoaltavallemaira.it

L’iniziativa fa parte del progetto Ecomusei del Gusto.