Archivi tag: mostra

2 Luglio: Inaugurazione mostra fotografica La Montagna Viva – Ecomuseo della Pastorizia (CN)

Sabato 2 luglio alle 16:00 a Pontebernardo (CN), presso la saletta espositiva dell’Ecomuseo della Pastorizia, sarà inaugurata la mostra “La Montagna Viva – Storie di cura, tutela e valorizzazione in 15 foto-ritratti di comunità”, con scatti del fotografo cuneese Luca Prestia.

Un progetto ampio, di respiro socio-antropologico, che ri-mette al centro le persone che grazie al loro restare o ritornare, valorizzano e innovano la cultura locale, attraverso progetti agricoli e pastorali che ci parlano di riscoperta, tutela, cura e valorizzazione della montagna.

Quindici foto-ritratti di comunità, quindici giovani abitanti della Valle Stura che hanno deciso di “metterci la faccia”, a dimostrazione del fatto che, contrariamente a quanto si possa pensare, la montagna è viva, in movimento, la montagna è vita. Quindici volti che ci restituiscono vite fatte di responsabilità, sacrifici e difficoltà, di determinazione e soddisfazione, ma soprattutto di tanta passione per il proprio mestiere e per il territorio.

Per ogni persona coinvolta sono state realizzate due tipologie di foto, rigorosamente a colori: un ritratto, che diventerà un manifesto pubblicitario 70×100 e verrà disseminato nei paesi della Valle Stura per richiamare l’attenzione del pubblico e per invitare a recarsi all’Ecomuseo dove sarà esposta la seconda tipologia di foto, che ritrae i soggetti nel proprio contesto lavorativo.
Gli scatti esposti nella saletta dell’ecomuseo saranno visitabili fino al 31 dicembre, negli orari di apertura dell’ecomuseo. Le foto-ritratto invece saranno sempre visibili, itineranti nei vari paesi della Valle Stura, in quanto esposte all’esterno.

Per maggiori informazioni:
ecomuseopastorizia@vallestura.cn.it
+39 340 98 48801

30 giugno: Inaugurazione della mostra fotografica Visionary Women – Ecomuseo del Granito (VB)

Mergozzo, Antica Latteria – giovedì 30 giugno ore 21
Inaugurazione Visionary Women con Le Donne del Granito

Giovedì 30 giugno alle ore 21 presso l’Antica Latteria, vicolo XI, 11, sede dell’Ecomuseo del Granito a Mergozzo, viene inaugurata la mostra dedicata ad una selezione delle immagini del progetto Visionary Women di Jill Mathis.

Ecomuseo del Granito

In omaggio al contesto ecomuseale del granito, l’inaugurazione sarà dedicata alle “Donne del Granito”, imprenditrici eredi della tradizione lapidea locale, che hanno saputo portarla nel terzo millennio. In apertura il socio GAM Italo Tomola, memoria storica di Mergozzo, proporrà una riflessione su “Ruoli e mestieri delle donne imprenditrici a Mergozzo”. A seguire Cristina Pastore, giornalista de La Stampa, dialogherà con un’imprenditrice mergozzese di lungo corso nel settore lapideo, Mirna Martinelli, della Lidio Martinelli SAS. Quindi saranno coinvolte a raccontare le loro esperienze tre delle “Visionary Women” che hanno aderito al progetto: Rosella Paganoni, di SteinVarz, azienda che produce ruote diamantate per il taglio della pietra, Jessica Sella, di Graniti Montorfano, azienda di taglio, e Tiziana Scaciga, di Moro Serizzi, promotrice del progetto Pietre Trovanti, con cui vengono recuperati gli scarti di lavorazione della pietra per la realizzazione di oggetti di design.
 
La mostra sarà visitabile presso la sala espositiva dell’Antica Latteria fino a domenica 28 agosto, con apertura nei giorni di giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 18.

Mostra fotografica “Matteo Marciandi, fotografo per passione” – Ecomuseo del Biellese

Domenica 19 giugno alle ore 17, alla “Fabbrica della ruota” di Pray (reg. Vallefredda) verrà inaugurata la mostra “Matteo Marciandi, fotografo per passione”, curata dal DocBi – Centro Studi Biellesi.


Originario di Tollegno, Matteo Marciandi (1898-1982) iniziò l’attività lavorativa a Torino. Si trasferì poi a Trivero nel 1928 per lavorare presso il lanificio Ermenegildo Zegna. Per quanto molto impegnato nella professione laniera, lasciò spazio alla vena artistica che lo animava: praticava da dilettante la pittura e la scultura, ma si dedicò soprattutto alla fotografia, che esercitò a buon livello, ottenendo significativi risultati e riconoscimenti in ambito non solo locale.
I soggetti delle sue fotografie spaziavano dalle vedute paesaggistiche – soprattutto le Alpi biellesi, la Panoramica Zegna in costruzione e gli alpeggi dell’Alta Valsessera – agli aspetti artistici ed etnografici.
Fin dal 1932 iniziò una lunga collaborazione con l’“Illustrazione Biellese”, rivista fondata nel 1931.
Vinse numerosi premi e nel 1949 allestì una mostra personale a Trivero, dove vennero esposte 101 fotografie. Nel 1959 si trasferì a Boca, ma non mancò di tornare a Trivero con regolarità per incontrare gli amici di sempre. Nel 1975 la Pro Loco, in occasione della mostra “Trivero com’era e com’è”, gli assegnò un premio speciale per il suo particolare contributo alla sezione storica della rassegna. Morì il 15 giugno 1982.
La mostra sarà aperta fino al 25 settembre tutte le domeniche dalle ore 14:30 alle 18:30 nell’ambito della Rete Museale Biellese. Ingresso 3 euro (gratuito per i soci DocBi e i possessori della tessera Piemonte Musei).

4 giugno: inaugurazione dell’esposizione sullo scultore Giovanni Battista Tedeschi – Ecomuseo del Granito di Montorfano

Info: Ecomuseo del Granito di Montorfano (VB)

Sabato 4 giugno alle ore 17:00 viene inaugurata con una presentazione presso la sala conferenze dell’Antica Latteria a Mergozzo, la mostra temporanea Giovan Battista Tedeschi, scultore. L’esposizione, allestita presso una sala del Museo Archeologico in via Roma 8, è organizzata dal Comune e dal Gruppo Archeologico di Mergozzo con l’Ecomuseo del Granito e la consulenza di Lorenza Giacardi, autrice di uno studio monografico sullo scultore, il sostegno della Fondazione Comunitaria VCO, nell’ambito della rassegna “La pietra racconta 2022” e la collaborazione del Museo del Paesaggio e della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano.
 
In esposizione ritratti familiari e piccola plastica di genere, in marmo di Candoglia, terracotta, gesso e bronzo, che raccontano il gusto originale dell’artista originario di Mergozzo (Albo 1883-Pallanza 1944), mentre i pannelli fotografici illustrano le sue grandi sculture per monumenti celebrativi (tra gli altri i monumenti ai Caduti di Mergozzo, Ornavasso, Quarna Sopra, Pella…) e funerari (di cui trenta per il Cimitero Monumentale di Milano e altri in vari cimiteri tra Piemonte e Lombardia). Sua anche una scultura in marmo di Candoglia per il Duomo di Milano.
Le opere sono prestate dagli eredi della fam. Tedeschi e dal Museo del Paesaggio di Verbania.
 
L’inaugurazione si svolge secondo il seguente programma:
Presso Sala Conferenze Antica Latteria
Ore 17.00 Introduzione “G.B. Tedeschi nel suo tempo” a cura di Bruno Rossi, GAM
Ore 17.15 Presentazione “G.B. Tedeschi, un originale artista di transizione” a cura di Lorenza Giacardi
Ore 18.00 Visita inaugurale dell’esposizione presso Mu.Me. Civico Museo Archeologico Mergozzo
 
La mostra sarà visitabile dal 4 giugno al 31 ottobre.
Giugno: sab-dom 15-18;
Luglio-agosto: mar-dom 15-18;
Settembre-ottobre: sab-dom 15-18      

Ville & Personaggi – Ecomuseo del Granito

Info: Ecomuseo del Granito di Montorfano (VB)

Giovedì 26 maggio alle ore 21 presso il Museo del Granito GranUM di Baveno viene inaugurata l’esposizione storico documentaria sulle ville storiche di Baveno e i personaggi che le hanno frequentate, curata dal ricercatore storico Leonardo Parachini, con una conferenza del curatore, che approfondirà la storia di 16 ville bavenesi, nate tra il XIX e gli inizi del XX secolo.
La mostra sarà visitabile, con ingresso libero, dal 26 maggio al 31 dicembre 2022 nei seguenti orari: 26/05/2022 • 30/09/2022 tutti i giorni, ore 09:00-12.30 + 15:00-18:00
01/10/2022 • 31/12/2022 Da lunedì a sabato 10:30-12:30, 10:30-12:30; martedì, giovedì, venerdì anche 15:00-18:00

Per apprezzare e approfondire il tema, oltre alla conferenza della serata inaugurale, lo storico Leonardo Parachini condurrà due minicrociere con diverse destinazioni per vedere dal vivo alcune delle ville e conoscerne nel dettaglio la storia.

Domenica 17 Luglio ore 18 • Le Ville dal lago • Navigazione lungo la costa tra Baveno e Stresa per osservare e conoscere il paesaggio delle ville e le storie che raccontano.

Venerdì 19 agosto ore 20 • La famiglia Branca e le sue ville sulle opposte sponde del Golfo Borromeo • Tragitto da Baveno a Verbania Pallanza, narrando storie e connessioni delle due opposte sponde del golfo particolarmente in relazione alla famiglia Branca. Sbarco e visita di Villa Giulia.

Prenotazione obbligatoria entro le ore 17 del giorno precedente: tel. 0323 924632; Whatsapp 345 7936361; info@bavenoturismo.it. La partecipazione è a offerta minima di euro 10 a sostegno del progetto “La pietra racconta”.

L’esposizione e le iniziative collaterali si inseriscono nella scia delle numerose attività di valorizzazione del tema della pietra e del territorio in tutte le sue sfumature, promosse dal Museo GranUM nel contesto dell’Ecomuseo del Granito in partenariato con il Comune di Mergozzo e l’Associazione GAM con il progetto “La pietra racconta”, che anche per il 2022 ha ottenuto il sostegno della Fondazione Comunitaria del VCO.

Informazioni: Ufficio Turismo e Cultura della Città di Baveno, Piazza della Chiesa, 8 – 28831 Baveno (VB) Tel. 0323 924632 Fax 0323 916975 – www.bavenoturismo.it