Sette ricordi

L’Ecomuseo dei Sette Ricordi, istituito dal Comune di Carrega Ligure (AL), si ripropone l’obiettivo di valorizzare la memoria, l’attualità e il potenziale futuro divenire, di quelle emergenze storico-etnografiche che caratterizzano l’identità di un territorio collocato all’interno dell’area appenninica delle Quattro Province.

Ognuno dei sette ricordi richiamati nella titolazione dell’ecomuseo rappresenta infatti un nucleo di senso e di azione intorno al quale per secoli, talvolta per millenni, si è dipanata la storia e il destino di queste popolazioni montanare, tra Riviera Ligure e Pianura padana. L’azione ecomuseale si svolge sui due livelli della valorizzazione e del coordinamento delle preesistenti realtà etnografiche, da una parte, e, dall’altra, della creazione di nuove forme di attivazione del sostrato culturale tradizionale delle comunità del territorio, in stretto dialogo e interazione con le stesse. Esempi particolarmente significativi, tra gli altri, l’opera di recupero degli antichi mulini, di un essiccatoio per castagne, di fasce terrazzate, come pure, sul piano della cultura immateriale, di momenti di espressione musicale e conviviale legati all’antica tradizione della musica “da piffero”, caratteristica dell’area delle Quattro Province.

L’Ecomuseo dei Sette Ricordi si propone di diventare anche un percorso escursionistico-etnografico che segue il filo tematico delle sette principali emergenze etnografiche richiamate dal nome scelto per l’ecomuseo.

L’Ecomuseo dei Sette Ricordi ha sede a Carrega Ligure (AL)

https://www.comune.carregaligure.al.it/ecomuseo/

Tel. 0143 97115 (Comune)

Tel. 368 7703336, paolo@appennino4p.it (Paolo Ferrari, coordinatore)

www.facebook.com/ecomuseodeisette ricordi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: