Terrazzamenti e vite

L´Ecomuseo è nato con l’obiettivo di concorrere al riconoscimento dei paesaggi terrazzati quali opere monumentali dell´impegno, della sapienza e della pazienza dell´uomo, raccontando la storia, le tradizioni, i modi di vita delle società che anticamente li hanno costruiti e che oggi li custodiscono. La bellezza del paesaggio terrazzato, delle sue costruzioni in pietra a secco e delle coltivazioni vinicole hanno quindi grande contenuto intellettuale e sociale, oltre che ambientale: in essi c´è la storia di una comunità che ha saputo trovare un modo per sopravvivere utilizzando al meglio gli elementi di cui disponeva. C´è la testimonianza del mondo rurale e della sua millenaria cultura.
Le “strade dei Terrazzamenti” prevedono itinerari che utilizzano sentieri, vie campestri, strade secondarie e asfaltate e offrono percorsi della durata di qualche ora o di una giornata intera. Ogni itinerario privilegia un particolare aspetto dell’area ecomuseale: si và dai percorsi storico-architettonici a quelli interamente immersi in una natura plasmata dall’uomo. Particolare interesse è stato dedicato agli itinerari tematici, studiati per offrire il panorama più semplice e completo della vita rurale dell’Alta Langa: un percorso è dedicato alla religiosità popolare, l’altro agli “Scau” (essiccatoi tondi per le castagne) e conducono alla scoperta di una realtà storica ed architettonica lontana dall’immagine classica del mondo contadino piemontese.

 

Ecomuseo dei Terrazzamenti e della Vite
Palazzo dell’ex Pretura
Via Dante Alighieri, 4 – 12074 Cortemilia (Cn)
Tel./Fax: +39.0173.821568
E-mail: ecomuseo@comunecortemilia.it
www.ecomuseodeiterrazzamenti.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: