Terre al confine

L’Ecomuseo delle Terre al Confine è un progetto che mira a valorizzare il ruolo di corridoio di passaggio rivestito per migliaia di anni dal passo del Moncenisio, valicato da commerci e contrabbandi, pellegrinaggi religiosi, invasioni militari ma anche punto di intersezione tra specie botaniche. Le vicende storiche hanno disseminato il territorio di sentieri e fortificazioni militari, a volte in ottimo stato di conservazione e in altri casi ricoperte dai boschi e quasi inaccessibili. L’Ecomuseo ha sede nel villaggio alpino di Moncenisio, capoluogo di uno dei più piccoli comuni d’Italia per estensione che, grazie ad una attenta politica di conservazione e restauro dell’architettura tradizionale alpina, ha mantenuto intatto il proprio fascino. La sede spositiva è allestita nei locali dell’ex dopolavoro dei doganieri recentemente restaurato, e offre uno spaccato della vita quotidiana di un tempo e dei mestieri della montagna: la lavorazione del latte, la fienagione, i portatori, le guide alpine, le feste, le leggende, i costumi locali. Uno spazio espositivo su temi legati al mondo del lavoro è allestito nell’ex mulino, mentre l’antico forno comunale, recuperato di recente, illustra le tecniche antiche di panificazione.

Ecomuseo delle Terre al confine
Via Trento – Località Ferrera, 9 – 10050 Moncenisio(To)
Tel./Fax: +39.0122.653222 – +39.334.5857677
info@comune.moncenisio.to.it, museo@centroculturalediocesano.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: