Tutti gli articoli di ecomuseipiemonte

Quello di Ecomuseo è un concetto complesso: un'entità che prevede il coinvolgimento di un territorio omogeneo e della sua popolazione nel processo di presa di coscienza dei suoi valori culturali, storici, paesaggistici, ambientali.

20 e 21 ottobre: due giorni di progettazione culturale in Valle Grana

Sabato 20 e domenica 21 ottobre la valle Grana si trasformerà in un laboratorio di progettazione culturale grazie al convegno Ecomusei del gusto, organizzato dall’Ecomuseo Terra del Castelmagno di San Pietro Monterosso.
Il convegno, inserito all’interno del calendario ufficiale dell’Anno Europeo della Cultura, si propone come un tavolo di dialogo e scambio aperto per immaginare in sinergia delle strategie con ecomusei legati alla cultura del formaggio, o che del territorio hanno fatto elemento di innovazione, con l’obiettivo di rafforzare la realtà di ciascuno rispetto al contesto in cui opera.
L’iniziativa, resa possibile grazie al sostegno della Regione Piemonte, della Fondazione CRC e della Banca di Caraglio e realizzata in collaborazione con Unione Montana Valle Grana, associazione culturale La Cevitou, associazione culturale noau – officina culturale, Ideazione srl, Uncem, Onaf, laboratorio Ecomusei della Regione Piemonte e Rete Ecomusei Piemonte, si svolgerà tra Monterosso Grana, Castelmagno e Pradleves.
Si parte sabato 20 all’Ecomuseo Terra del Castelmagno dove, dopo i saluti istituzionali, è prevista una serie di interventi sul tema Reti e strategie di valorizzazione: progetti e risorse per oggi e domani, cui seguirà la visita del museo e il trasferimento a Castelmagno per il pranzo presso La Meiro. Nel pomeriggio presso La Meiro gli interventi saranno incentrati sul tema Come può la cultura diventare valore aggiunto per imprese e prodotti. Il programma del sabato si concluderà presso il ristorante Le Tre Verghe d’Oro di Pradleves dove, dopo la cena, l’associazione culturale noau – officina culturale illustrerà il progetto in corso di svolgimento dal titolo Valle Grana – Saperi e sapori di valle, un percorso mirato all’approfondimento e alla valorizzazione del patrimonio immateriale legato ai saperi e ai luoghi della cultura alimentare della valle Grana.
Nella mattina di domenica 21 l’Ecomuseo Terra del Castelmagno ospiterà due tavoli di lavoro nei quali i partecipanti potranno confrontarsi sulle tematiche Ecomuseo e musei: rReti e internazionalizzazione e Stagionatura come valore aggiunto al prodotto. Nel primo tavolo, animato da Barbara Barberis con il coordinamento tecnico di Ideazione srl, i produttori, le comunità, le istituzioni e gli operatori ecomuseali racconteranno le loro esperienze nella prospettiva di una costruzione condivisa di reti, attività e servizi. Nel secondo tavolo, animato da Claudio Luciano con il coordinamento tecnico di Claudia Chiappino, ingegnere minerario conosciuta come «la donna delle miniere», si effettuerà un approfondimento tecnico e normativo sulla stagionatura con la partecipazione dei produttori.
A seguire è prevista una degustazione di formaggi e vini guidata da Marco Rissone, Maestro ONAF e ONAV, al termine della quale ci si trasferirà alla ex centrale idroelettrica Galino di Pradleves per il pranzo conclusivo (polenta e dolce, € 13).
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e aperti al pubblico, che è invitato a partecipare in particolare ai tavoli di lavoro di domenica 21, ai quali è possibile iscriversi chiamando il numero 329.4286890 oppure inviando una mail all’indirizzo expa.terradelcastelmagno@gmail.com.

Annunci

Ottobre al Munlab – Ecomuseo dell’Argilla

Proseguono ancora per il mese d’ottobre le passeggiate guidate alla scoperta del Munlab (Cambiano – to), in programma tutti i venerdì e le domeniche dalle 15 alle 19 fino a domenica 28 ottobre.
Un’occasione per stare nel verde all’aria aperta ed esplorare un luogo insolito a pochi passi dal centro di Torino. Per visitare, accompagnati da operatori esperti, la cava rinaturalizzata, con i suoi stagni, i sentieri e gli angoli di bosco, e la cava in attività, segno della presenza di una fornace ancora oggi produttiva. Per curiosare tra le sale e i laboratori dell’Ecomuseo, dove cortometraggi, fotografie e installazioni raccontano storie di vite e saperi: di un altopiano di argilla, delle sue fornaci, dei laterizi e di una materia che l’uomo ha lavorato e plasmato nel corso dei secoli.

Inoltre, sempre nel mese di ottobre, riprendono i laboratori di scoperta dell’argilla per bambini, in programma tutte le domeniche dalle 15 alle 19. I più piccoli potranno sperimentare la materia, creare con le proprie mani, giocare e imparare.
Il costo del laboratorio è di 5 euro. Non è richiesta prenotazione né iscrizione. In caso di pioggia le attività si svolgeranno all’interno della struttura.

Munlab Ecomuseo dell’Argilla
via Camporelle 50
10020 Cambiano (TO)
tel/fax 0039 0119441439
www.munlabtorino.it

14 ottobre – 04 novembre: “HOSPITALIA. O sul significato della cura” all’Ecomuseo del Freidano

Il progetto fotografico « Hospitalia » di Elena Franco sarà in mostra all’Ecomuseo del Freidano di Settimo Torinese, in occasione del Festival dell’Innovazione e della Scienza e, contemporaneamente, in un allestimento site specific al Museo di Notre Dame à la Rose a Lessines, in Belgio.

Con la collaborazione di Tiziana Bonomo, ArtPhotò e in partnership con Il Giornale dell’Architettura e con Artema Edizioni.

Fino al 4 novembre, sabato e domenica dalle 15 alle 19. In occasione del Festival dal 15 al 19 ottobre, tutti i giorni dalle 10 alle 17. Su prenotazione per scuole e gruppi. Ingresso gratuito.

ECOMUSEO DEL FREIDANO Via L. Ariosto, 36/BIS, Settimo Torinese, To